Il Festival “mimesis” nasce nel 2014, su iniziativa dell’associazione culturale “Territori delle idee”. Anche quest’anno il Festival offre un programma di divulgazione umanistica e scientifica attorno ai grandi temi dell’arte, della filosofia e del diritto. Si terrà dal 19 al 25 ottobre, per una settimana, e ogni giornata sarà articolata in tre diversi momenti: gli incontri con le scuole la mattina, le conferenze nel primo pomeriggio e le presentazioni-dibattito la sera in libreria, in cui intellettuali e studiosi di fama si confronteranno su temi culturali di rilevanza strategica. Il tema di quest’anno è incentrato sulla trasformazione della società all’interno dei processi di globalizzazione in atto. Il Festival si caratterizza per la prospettiva “sociale” rispetto a una pluralità di ambiti: diritti e nuovi diritti, economia e sviluppo, formazione, immigrazione e molti altri ancora. La nostra sfida è legarli assieme, mostrando, attraverso lo sguardo critico della filosofia, come essi siano oggi profondamente connessi. L’arte mantiene anche quest’anno un ruolo centrale; non a caso uno dei luoghi d’incontro sarà la prestigiosa Casa Cavazzini di Udine, che diventerà il terreno per una serie di riflessioni a partire dalla fotografia. Proprio a Casa Cavazzini, durante i giorni del Festival, verrà ospitata una mostra fotografica di Tina modotti, una delle più importanti artiste di fama internazionale a cui il Friuli abbia dato i natali. La denominazione “Territori delle Idee” è espressione di una profonda attenzione al territorio e alla cittadinanza, nella convinzione che filosofia, arte e diritto siano, per tutti, strumenti essenziali di un sapere pratico, che costruisce la bellezza e la responsabilità di essere cittadini.